Giancarlo Vitali
- personaggi illustri -

Giancarlo Vitali

Giancarlo Vitali nacque a Bellano il 29 novembre 1929, in una famiglia di pescatori.

Inizia a dipingere a quindici anni, dopo un periodo di lavoro all’Istituto d’Arti grafiche di Bergamo, ed espone la sua prima opera all’Angelicum di Milano nel 1947 in occasione della Biennale d’Arte Sacra.

Nel 1949, partecipa alla stessa Biennale con due opere, Visitazione e Cena in Emmaus dove riceve calorosi apprezzamenti da Carlo Carrà. Rinuncia alla borsa di studio all’accademia di Brera poiché la famiglia non riesce a mantenerlo a Milano. A questo punto, per Giancarlo Vitali, si apre una lunga parentesi di silenzio per quanto riguarda la sua produzione artistica.

Inizia l’attività d’incisore nel 1981 su sollecitazione del figlio Velasco e nel 1983 riceve la visita di Giovanni Testori che per caso si era imbattuto in una sua riproduzione di un coniglio squartato. Nasce, da questo incontro, un rapporto di reciproca stima che si trasforma presto in una grande amicizia.

L’anno successivo Testori gli dedica un articolo sulla terza pagina del “Corriere della Sera” e organizza a Milano quella che si può considerare la prima personale. Da quel momento espone in molte sedi pubbliche e private, pubblica numerosi cataloghi e cartelle di incisione.

Inizia a dipingere a quindici anni diventando successivamente incisore.

Alla fine degli anni Ottanta esegue alcune opere pubbliche e, tra queste, i ritratti di benefattori dell’Ospedale Maggiore di Milano per la quadreria della Ca’ Granda.

Nel 2017, a Milano, il figlio Velasco cura la prima grande antologia del padre, “Giancarlo Vitali. Time Out”, in una esposizione con sedi a Palazzo Reale, Castello Sforzesco, Museo di Storia Naturale e Casa del Manzoni; in quest’ultima sede l’allestimento è curato da Peter Greenaway, il grande regista inglese che condivide con il pittore lombardo la riflessione sui temi della vita e della morte. A ciascun luogo è dato il compito di raccogliere le opere e raccontarne la poetica da punti di vista differenti.

Giancarlo Vitali muore a Bellano il 25 luglio 2018.

Giancarlo Vitali

Archivio Vitali

Iscriviti alla Newsletter

Usiamo Mailchimp come nostra piattaforma di marketing. Cliccando per iscriverti, riconosci che le tue informazioni saranno trasferite a Mailchimp per l'elaborazione. Per saperne di più sulle pratiche di privacy di Mailchimp qui.